Torna all'indice
Riferimenti Normativi


E’ davvero emozionante la partecipazione costante e puntuale delle mamme al nostro invito. Tutti i giorni la biblioteca risuona dei racconti letti con voce emozionata, disinvolta, allegra e timida. Sono le voci di chi ha raccolto il nostro invito e per un’ora al mese ha deciso di mettere da parte gli impegni, quelli quotidiani e pressanti, per dedicarli ad una grande impresa: far nascere il piacere della lettura nei bambini. Un gesto d’amore davvero straordinario. Armate di buoni libri e tanta pazienza, superando la naturale timidezza nel parlare davanti ai tanti bambini che ascoltano a bocca aperta, le mamme sono diventate un pilastro della promozione alla lettura nella nostra scuola. Commoventi le considerazioni che scrivono su questa iniziativa, lasciandone traccia nel registro della biblioteca. Noi insegnanti crediamo che tra le attività quotidiane non può mancare la promozione alla lettura, ricavando, nella stretta scansione dei tempi scolastici, “un po’ di tempo” per l’educazione dei futuri lettori; per farlo abbiamo chiesto la partecipazione dei genitori, per costruire un legame solido tra “abitudini” scolastiche e “abitudini” familiari. La nostra speranza è che il piacere della lettura nasca anche da questi piacevoli incontri con i libri e le mamme.

La redazione

Torna all'indice
Riferimenti Normativi


  

Da gennaio 2012 i genitori leggono fiabe e racconti ai bambini in biblioteca. Secondo le ricerche empiriche disponibili, una stretta collaborazione tra scuola e famiglia …migliora notevolmente la riuscita scolastica perché l’interesse dei genitori per la vita scolastica aumenta l’impegno dei figli. Se questo è valido in generale, maggiore importanza assume l’impegno dei genitori che si dedicano alla lettura di libri ai propri figli fin dalla più tenera età. L’ascolto di racconti attraverso la voce dei propri genitori contribuisce in modo determinante a creare nei bambini “il piacere della lettura”, a determinare uno sviluppo precoce del linguaggio con una maggiore capacità di esprimere in modo corretto e organizzato il proprio pensiero. I momenti della lettura dureranno un’ora e si realizzeranno in biblioteca secondo un calendario stabilito. I genitori che hanno aderito all’iniziativa, questo mese leggeranno racconti adatti alle diverse fasce d’età, scritti da un famoso autore di narrativa per ragazzi, Roberto Piumini. I bambini a conclusione delle letture potranno manifestare su di un cartellone se hanno gradito o meno i racconti ascoltati.