Torna all'indice
Riferimenti Normativi


 

Dal 28/04 al 01/05/2012 – Sala consiliare di Cervinara  –

La Mostra Fotografica,  rappresenta la sintesi del nostro patrimonio culturale e ci riporta in modo suggestivo al tempo in cui i ritmi di vita erano scanditi dal suono dell’artigiano “ che s’affretta… a finir l’opra prima dell’alba …”

L’attività è stata curata dalla prof.ssa Beatrice Zullo che ha raccolto e catalogato i lavori prodotti dagli allievi.

Il dirigente scolastico

Prof.ssa Serafina Ippolito

Torna all'indice
Riferimenti Normativi


PROGRAMMA

Direzione Didattica Statale “C. Ricci” –Cervinara

 festadellibroedellalettura

3ª edizione 5 e 6 maggio 2012

Scuola Primaria Capoluogo – via Cioffi

Sabato 5 maggio – Biblioteca

Ore 9,00- presentazione – D.S. Prof.ssa Serafina Ippolito

Ore 9,30- 13,30 – lo scrittore Angelo Amato De Serpis parlerà del suo libro “Il giorno senza domani”con le classi quarte. Intervista dei ragazzi allo scrittore.

Domenica 6 maggio – Biblioteca

Massimo Gerardo Carrese: “Fantasie in azione. Dai grilli per la testa alle macchine inutili”, dedicato a genitori e bambini.

Ore 16,00-16,40 classi terze e quarte

Ore 16,40-17,20 classi quarte e quinte

Ore 16,00 – 17,30 – Aule piano terra

Film di animazione: “SimsalaGrimm”, le fiabe dei fratelli Grimm, per genitori e bambini della Scuola dell’Infanzia, classi prime e seconde  della Scuola Primaria.

Mostra – Atrio/Palestra

Progetto “Topino di biblioteca”:

Il Cantastorie-Scuola Primaria (prime, seconde, terze, quarte).

Leggi e colora la tua fiaba -Scuola dell’Infanzia

Mostra/Mercato di libri

Tecnopartenio-Irpinia Libri

Tropeano Giacomo-Cartolandia

Giovanni De Rosa

 Con la partecipazione della biblioteca “Il Caudino”

Torna all'indice
Riferimenti Normativi


 

   16 e  23 aprile – ore 17,00-18,30 – Biblioteca della scuola

 

    Esperto: Dott.ssa Graziella Ceccarelli, psicologa

 

   Incontro con i genitori: “L’importanza della lettura ad alta voce ai propri figli”

 

Da alcuni anni la nostra scuola propone percorsi di promozione alla lettura anche attraverso la presenza attiva dei genitori, trasformati in lettori per i piccoli studenti. Ogni mese le porte della biblioteca si aprono per ospitare mamme attente e motivate, che diventano per un’ora narratori di fiabe, favole e racconti. La puntuale e sollecita partecipazione dei genitori agli inviti in biblioteca ci ha spinti a realizzare un percorso formativo che aiuti a capire l’importanza della lettura ad alta voce. L’obiettivo è far comprendere ai genitori come questo semplice gesto possa coinvolgere molteplici aspetti, fondamentali per la crescita dei propri figli. Raccontare fiabe significa educare, elevare. L’atmosfera di magia condivisa con i genitori crea sicurezza, senso di protezione e fiducia verso se stesso e gli altri, doni preziosi che il bambino porterà con sè per il resto della vita dandogli forza nei momenti di sconforto. Ascoltare favole mette in moto l’immaginazione e la creatività, attraverso le quali la parola ascoltata si trasforma in immagine mentale. Questo renderà gli uomini e le donne di domani capaci di modificare le situazioni che vivono, rappresentando nella mente nuove soluzioni ai problemi. E ancora, leggere ad alta voce stimola l’apprendimento cognitivo ed emotivo, utile a gestire l’emergere di emozioni anche negative come la rabbia.

 

L’iniziativa, inserita nel progetto “Topino di biblioteca”, coinvolge i genitori dei bambini di tre e quattro anni della Scuola dell’Infanzia e di sei anni della Scuola Primaria, che si incontreranno nella biblioteca della Scuola il 16 e 23 aprile dalle ore 17,00 alle 18,30. I gruppi saranno guidati dalla psicologa dott.ssa Graziella Ceccarelli alla scoperta “dell’importanza della lettura ad alta voce ai propri figli”.

Torna all'indice
Riferimenti Normativi


Alla presenza della D.S. prof.ssa Serafina Ippolito, dei familiari, tra cui la vedova  prof.ssa Graziella Musto, i figli, un numeroso pubblico di amici,  alunni ed ex alunni , autorità cittadine, docenti ed ex docenti, l’auditorium della scuola secondaria di 1° grado “F.De Sanctis “ di Cervinara è stato intitolato, oggi 19/04/2012, al prof. Antonio Zullo stroncato da un infarto mentre teneva lezione in classe.