PROGETTO “UN VILLAGGIO PER CRESCERE”

Proprio vero…per crescere un bambino ci vuole un villaggio!

Questo il nome scelto per un importante progetto nazionale di durata triennale, “Un villaggio per crescere”, a cui hanno aderito associazioni, scuole ed enti che lavorano per il benessere culturale dei bambini.

Da Nord a Sud, un vento di buone pratiche, di politiche sociali per le comunità, di interesse ed attenzione verso le famiglie con bambini di età compresa tra 0 e 6 anni. Il progetto, proposto e coordinato dal Centro per la Salute del Bambino, raccoglie l’adesione e la partecipazione di 32 partner nazionali.

L’obiettivo del progetto è garantire un’offerta educativa di qualità a tutte le famiglie con bambini residenti in aree a rischio di povertà educativa caratterizzate dalla carenza o scarsa presenza di servizi destinati all’infanzia e ai genitori.

Uno dei villaggi è a Cervinara, costituito da diversi partner, tra cui l’Associazione Condividiamo, che lo gestisce, Amesci e il nostro Istituto Omnicomprensivo “F. De Sanctis”. Fin dalla sua costituzione, la comunità educante del villaggio di Cervinara ha dato vita ad uno spazio dedicato alla lettura, potendo già usufruire di una piccola biblioteca colorata, “La fabbrica delle parole”, per i bambini e i genitori che la frequentano, con un tappeto per leggere ed ascoltare storie, ma anche spazio laboratoriale dove vivere esperienze sensoriali importanti: incontri con i colori, la musica, la natura. Soprattutto uno spazio per vivere momenti relazionali veri ed arricchenti, dove sorridere, ridere, riflettere, capire e stare bene insieme.

Il 14 ottobre 2019, nella sala Legalità del Palacaudium, il villaggio ha festeggiato un anno dalla sua nascita promuovendo un confronto tra i partner e la comunità sociale e politica del Territorio che lo ospita. L’incontro, voluto dalla presidente dell’Associazione Condividiamo Claudia Cioffi, ha visto la partecipazione del pediatra Giorgio Tamburlini, motore del progetto e presidente del centro CSB.

La serata ha fatto respirare aria di buone idee, buoni propositi per i bambini del nostro paese. Scuola, ente comunale, pediatri, associazioni del territorio hanno condiviso la necessità di creare una rete intorno all’infanzia e alle famiglie, perché è importante, è saggio, è opportuno, è necessario che i grandi, tutti i grandi si prendano cura dei bambini per farli crescere dando loro le migliori opportunità possibili dal punto di vista sociale e culturale.

La nostra scuola, con la dirigente Serafina Ippolito, ha presentato le attività di networking curate dalle maestre dell’Infanzia e i risultati del questionario anonimo proposto alla fine dell’anno scolastico 2018-19 a tutte le famiglie dei bambini frequentanti le scuole dell’infanzia del nostro Istituto. Le risposte date costituiranno piste su cui riflettere e improntare interventi mirati a fornire opportunità educative di qualità a tutti i bambini.

Perché per crescere un bambino ci vuole un INTERO villaggio.

Le docenti referenti del progetto

Carmela Rossolino Caserta, Patrizia Clemente


Si allegano i risultati del questionario proposto alle famiglie

questionario un villaggio per crescere


Pagina Precedente